TORNA SU
facebook - Galleria d'arte Torino

Alessandro Marziano

Opere di Alessandro Marziano

NY tales

Dettaglio opera

Alessandro Marziano - Opere uniche - NY tales - China su carta - cm 13x13 - Galleria Casa d'Arte - Bra (CN)

Pausa caffè

Dettaglio opera

Alessandro Marziano - Opere uniche - Pausa caffè - olio su tela  - cm 20x30 - Galleria Casa d'Arte - Bra (CN)

Grido

Dettaglio opera

Alessandro Marziano - Opere uniche - Grido - olio su cartone - cm 22x17 - Galleria Casa d'Arte - Bra (CN)
TUTTE LE OPERE DI Alessandro Marziano >>

Attualmente il nostro catalogo offre 4 opere di Alessandro Marziano. Clicca qui per visualizzarle tutte!

Biografia di Alessandro Marziano

Alessandro Marziano. Di Catanzaro, classe 1977, Marziano è pittore da sempre, per patrimonio genetico e per studi specifici, approfonditi con passione e tenacia, fino a padroneggiare le tecniche del disegno e della pittura ad olio, del pastello, della china e dell’acquarello. Dopo un lungo ed attento tirocinio dedicato quasi esclusivamente alla matita, ora i suoi lavori sono l’espressione di un sapiente collegamento fra la tradizione della “buona pittura” ed il sofferto spirito del nostro tempo, sono il frutto di un confronto incessabile tra continuità e cambiamento. Tradizione ed innovazione si coniugano così come riescono a fondersi l’acuta osservazione del suo sguardo sul reale con l’indispensabile contributo emozionale del suo cuore. Ne emergono dipinti, di rara e sorprendente bellezza, certamente collegabili al realismo esistenziale di Ferroni, Banchieri, Vespignani, ma unici nella lettura di una “iperrealtà” dell’occhio e dell’anima, unici come unica e singolare è l’emozione che guida la mano di Marziano.
Il suo ultimo ciclo di opere, che potremmo definire “La solitudine delle cose”, chiarisce in modo impeccabile il concetto di quadro come emozione e verità degli oggetti: un cartone da imballo lacerato fa da sfondo ad una rosa tenuta in piedi da un poco di nastro carta; un’altra rosa, conservata come reliquia di tutti gli amori appassiti, fuoriesce da una busta da lettera mai spedita; un’altra busta ancora (o forse la stessa?) è appesa ad un muro scrostato ed il suo chiaroscuro allude ad una fonte di luce fuori dal quadro. E le cose non raffigurano più soltanto se stesse. Diventano altro: realtà e memoria, simbolo, metafora: Il sentimento di sottile malinconia, che pervade il nostro tempo, si insinua tra oggetti di vita quotidiana, tra le cose dello studio e ne racconta il lato invisibile agli occhi, l’altra faccia della luna: il mondo visto dalla parte del cuore…  Dipingere così è superare il pudore di leggere a voce alta il proprio diario segreto, di affidare ai quadri ed a chi deciderà di appenderli in casa la sfera più intima di sè. Marziano dispiega tutta la sua raffinatezza nell’evocazione dei suoi “muri” : che sia un frammento di fregio floreale o un brandello di tappezzeria demodé,  nasce l’emozione inquietante rappresa in queste immagini, nasce quella poetica opposizione, quello stridore drammatico tra la fatiscente precarietà delle cose, degli stralci di abitazioni e l’immancabile fissità monumentale della forma che blocca ogni frammento e lo trasfigura in paradigma di una situazione esistenziale di emarginazione e solitudine. In questa conturbante iconografia si configura la storia collettiva di racconti sovrapposti a racconti ed insieme la storia personale di chi segue il filo della propria memoria ed il richiamo del proprio cuore, rievocando per gradi o riportando di colpo in superficie immagini remote. Senza retorica, la poetica dell’oggetto viene superata dalla delicata visione interiore, dalla sensibilità sociale, talvolta semplicemente dalla poetica della memoria,anche se è una memoria dell’oggi, una ricerca di documenti che diventeranno memoria e che vivono con una complessità di significati. E Marziano, quadro dopo quadro, ha un piglio d’autore drammatico e nel contempo una delicatezza da poeta elegiaco sempre capace di concentrare l’azione o di elevare a poesia anche un pilastro di cemento.
 

Sito web di Alessandro Marziano

TUTTE LE OPERE DI Alessandro Marziano >>

Condividi questa pagina